Ned Kahn

L’artista californiano Ned Kahn lavora da anni alla rappresentazione sensibile degli effetti della natura. Con le sue opere e installazioni ha collaborato spesso con architetti e paesaggisti americani ed europei: ciò non stupisce se si torna con la mente alla cosiddetta “architettura organica”, che intende il progetto architettonico non solo nei suoi aspetti funzionali, ma come il tentativo di costruire in simbiosi con la natura, sfruttando i suoi stessi elementi per creare forme nuove. Non è un caso che il principale esponente di quella corrente, Frank Lloyd Wright, fosse anche lui americano.

E’ proprio il vento l’elemento principale dell’installazione “Bora Lightwaves” dell’artista a Trieste, presso il nostro centro commerciale Montedoro. Riprendendo il tema di alcuni suoi lavori realizzati negli Stati Uniti, Kahn ha realizzato anche a Trieste una delle sue opere. Si tratta della nuova facciata dell’edificio, su cui l’artista ha collocato 60.000 dischi riflettenti che, vincolati a un solo punto, reagiscono al vento creando effetti di luce e rendendo in qualche modo ‘viva’ la facciata.